Ponte d’arte tra Italia e Argentina: a Mirafiori la mostra di Fernanda Hamberg

Ponte d’arte Italia Argentina: la mostra collettiva a cura di Fernanda Hamberg nell’ambito del Corridoio Produttivo Turistico Culturale Italia Argentina (Cptcia)

Opening “Ponte d’arte Italia Argentina” giovedì 17 novembre 2016, ore 18
In esposizione da giovedì 17 novembre a domenica 4 dicembre 2016
Mirafiori Galerie, Piazza Riccardo Cattaneo, Torino – INGRESSO LIBERO

Il ponte come simbolo di ciò che unisce e favorisce il passaggio e il viaggio; il ponte come facilitatore della comunicazione, della conoscenza, della visione e della condivisione. “Ponte d’arte Italia Argentina” è il titolo della nuova rassegna collettiva a cura di Fernanda Hamberg inserita nella cornice del Corridoio Produttivo Turistico Culturale Italia Argentina (Cptcia) guidato da Nicolas Moretti e allestita negli spazi della galleria permanente d’arte contemporanea Mirafiori Galerie di piazza Riccardo Cattaneo a Torino: una kermesse volta a rappresentare la strada artistica che unisce i due Paesi.

Gli artisti in mostra, 15 e tutti argentini, presenteranno le loro opere come elementi di comunicazione universali, espressioni di un modo personale e soggettivo di interpretare la realtà attraverso l’arte.

raul-fantino-copia-2-copia angeles-morando-1

Ed ecco quindi un trionfo di coloricromie accese e contrasti forti per questi soggetti nati da pittori contemporanei che si sono formati attraverso percorsi differenti e che oggi ricorrono nella loro arte a tecniche artistiche diverse e personali. Ognuno espone qui, infatti, opere significative e rappresentative del proprio bagaglio culturale.

rodolfo-tejada-2 angeles-morando

Questa mostra non è solo un’occasione per ammirare dal vivo dipinti contemporanei che provengono dall’altra parte del mondo, ma è anche un ponte, appunto, che permette ai collezionisti e agli amanti dell’arte di accedere a questa forma pittorica e confrontarla con quella italiana.

La mostra si propone di far conoscere in Italia le maggiori tendenze artistiche argentine, dal figurativo all’astratto, in un viaggio che ha certo come meta il pensiero, la riflessione, il credo e l’azione artistica, ma che, non di meno, vuole rappresentare anche una grande festa per l’arte.