Home / Prove su Strada / CITROEN C3: REGINA DELLE MEDIO-PICCOLE

CITROEN C3: REGINA DELLE MEDIO-PICCOLE

Bandiera di design, concentrato di ingegnosità, modello strategico per Citroen, la C3 è giunta alla sua terza generazione dopo avere conquistato, dal 2002 ad oggi, più di 3,5 milioni di clienti, di cui 500.000 in Italia. Quella nuova, 5 porte e 5 posti, dotata di forte personalità, ribadisce la tendenza della Casa francese ad offrire prodotti anticonformisti, creativi, oltreché a riaffermarsi come specializzata in vetture tecnologiche per eccellenza. La nuova C3 ha aumentato le sue dimensioni rispetto al modello precedente: è più lunga di 5 cm (3,99) e più larga di 2 (1,74) ma è più bassa di 4 (1,47). Il passo è cresciuto di 9 cm (2,54). Il bagagliaio ha una capacità di 300 litri.

La linea tondeggiante non la fa certo passare inosservata nella città, suo principale campo d’azione. Frontale grintoso ed elegante, con gli chevron posti al centro della sottile mascherina e collegati ai fari a Led. Proiettori di forma arrotondata e montanti laterali neri integrati con la vetratura.

Vista la disponibilità di ben 36 combinazioni di tonalità cromatiche, è possibile scegliere secondo i propri gusti il colore preferito per il tetto (rosso, bianco o nero) diverso dal resto della carrozzeria. L’abbinamento più gradevole, a nostro avviso, è quello rosso e bianco. A proteggere esternamente le fiancate contribuiscono i gommosi “airbump”.

L’interno, stile casual chic, fruisce di una luminosità fuori dal comune, grazie al tetto panoramico in vetro. Il vano porta-oggetti, secondo la Casa costruttrice, è il più grande del segmento (6,25 l.). E’ un abitacolo contraddistinto dal comfort – sedili ampi e dotati di buona ritenuta lombare – ma altresì dalla preziosità dei materiali impiegati e dalla cura delle finiture. La bella plancia a sviluppo orizzontale riserva gradite sorprese agli appassionati di connettività, tant’è che, dopo i primi momenti di “studio”, non c’è bisogno dell’aiuto di un ingegnere informatico per riuscire a servirsi di così avanzati marchingegni.

  

Qualche esempio: lo schermo touch-screen centrale da 7” del navigatore ha una grafica che si ispira ai nuovissimi smartphone, la telecamera grandangolare ConnectedCam integrata nel parabrezza dietro allo specchietto retrovisore, consente di fare fotografie e filmati utilizzabili anche e soprattutto in caso di incidente, come fosse una “scatola nera”. Altre dotazioni: telecamera di retromarcia, avviso di superamento involontario della linea di carreggiata, sorveglianza del cosiddetto “angolo morto”. E non potevano certo mancare l’avviamento a pulsante con chiave di riconoscimento, il dispositivo per le partenze in salita, l’avvisatore del limite di velocità, il climatizzatore automatico, insomma tutto quanto è richiesto da un automobilista che vuole viaggiare informato e in sicurezza.

  

Coloro che si orientano verso l’acquisto della nuova Citroen C3 hanno la scelta fra tre diversi allestimenti (Live, Feel, Shine), cinque motorizzazioni, di cui tre a benzina (68, 82 e 110 cv) e due Diesel (75 e 100 cv), oltre alla GPL.

Per la nostra prova su strada abbiamo scelto la versione al top di gamma: allestimento Shine, motore 3 cilindri benzina turbo Pure Tech 1.2 da 110 cv, 81 kw, 205 Nm di coppia a 1500 giri, consumo di 4,6 litri ogni 100/km nel ciclo misto, emissioni di C02 di 103 g/km; cambio manuale a 5 marce (alternativo all’automatico a doppia frizione a 6 rapporti). La vettura, con grande fluidità di marcia e condotta sportiveggiante, domina la strada in totale sicurezza, è precisa e docile nella guida in ogni condizione. Tenuta di strada e stabilità sono di buon livello, come del resto il comfort dovuto anche a giusta taratura delle sospensioni. Il motore non denuncia strappi improvvisi lungo tutto l’arco di utilizzo. Il cambio è morbido come nella migliore tradizione delle trasmissioni del Gruppo francese.

La “pagella” che segue riassume le impressioni offerteci nel test-drive di questa automobile di qualità.

Cesare Castellotti Vaglienti

I nostri voti

Motore  8
Accelerazione  7,5
Ripresa  7,5
Tenuta di strada  8
Stabilità  8
Frenata  7,5
 Cambio  8
 Sterzo  8
Comfort 8
Abitabilità 8
 Visibilità  8
 Silenziosità  7,5
Dispositivi di sicurezza 9
Plancia porta-strumenti 8
Informatica-connettività 9
Finiture 8

Puoi leggere o scaricare la nostra prova in formato PDF

Guarda la galleria fotografica

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Guarda anche

jeep wrangler

Jeep Wrangler, prestazionale e versatile

L’auto di cui andremo a parlare nelle prossime righe è l’ultima di una lunga e …