Home / Green / Completata l’elettrificazione della gamma Subaru con la nuova Impreza e-BOXER MY 2020

Completata l’elettrificazione della gamma Subaru con la nuova Impreza e-BOXER MY 2020

Fin dalla presentazione al pubblico, avvenuta nel 1992, è stato chiaro che il team di progettazione della Subaru con la Impreza voleva realizzare una berlina dalle prestazioni elevate, ma in grado di trasportare il proprietario ed i suoi ospiti in un ambiente sportivo, elegante, sicuro e confortevole. Allo stesso tempo questa vettura doveva servire da base per la realizzazione di versioni ad alte prestazioni ed infatti l’Impreza, nelle versioni WRX e WRX STI, si è coperta di gloria sia nel mondo dei rally che sulle piste del campionato mondiale endurance.

 

La nuova Subaru Impreza e-BOXER MY20 mantiene la filosofia costruttiva tipica della casa delle Pleiadi, ovvero la famosa trazione integrale permanente Subaru Symmetrical AWD (brevetto Subaru) ed il motore Boxer, ma ora aggiunge anche la componente “ibrida” a ribadire l’attualità tecnica di questo progetto ed il suo accresciuto rispetto per l’ambiente. L’albero motore del 4 cilindri boxer è allineato a cambio e trasmissione in modo tale da garantire un perfetto bilanciamento dei pesi tra i due lati della vettura. Questa tipologia di motore, unitamente allo schema della trasmissione, garantisce un baricentro particolarmente basso che ha per effetto una riduzione del rollio in curva soprattutto se comparato con vetture con motori in linea o a “V”. La trazione integrale permanente Symmetrical AWD assicura i più elevati livelli di tenuta di strada, soprattutto in presenza di terreni a bassa aderenza, quali l’acciottolato umido, l’asfalto bagnato o le strade innevate e quindi in tutte quelle condizioni che si possono incontrare nell’uso quotidiano della propria vettura. L’equilibrio generale, in questa versione ibrida, rimane inalterato dato che l’alloggiamento del pacco batterie ad alta tensione agli ioni di litio e la sua elettronica di gestione sono simmetrici sia trasversalmente, sopra l’assale posteriore, che longitudinalmente. Le doti di maneggevolezza e le qualità di trazione della nuova Subaru Impreza e-BOXER rimangono perfettamente inalterate. L’evoluzione di questa vettura le consente di rimanere divertente e piacevole da guidare. Si muove bene sia in città, come nei percorsi extraurbani. Ha delle indiscutibili doti dinamiche, rimanendo in grado di trasportare al meglio persone e cose, in un ambiente confortevole ed accogliente, con finiture di pregio e con un vano di carico adeguato.

La berlina compatta secondo Subaru

La nuova Subaru Impreza e-BOXER è interprete delle esigenze della clientela che oggi più di ieri, desidera guidare una vettura affidabile e durevole nel tempo. Su questo argomento, ad esempio, è da notare che negli Stati Uniti, principale mercato per le vetture Subaru, l’autorevole Kelley Blue Book ha riconosciuto alla casa delle Pleiadi il “Best Resale Value Award 2020”. Questa rivista premia le vetture model year 2020 per il valore che si prevede manterranno durante il primo periodo iniziale di proprietà di 5 anni, dando tranquillità ai potenziali acquirenti. L’Impreza ha conseguito questo riconoscimento nel segmento delle Compact Car. Divertente da guidare, ma contemporaneamente rispettosa dell’ambiente, con ridotte emissioni. Tutto ciò mantenendo le doti tipiche di una vettura Subaru: un’elevata guidabilità, sicurezza attiva e passiva ai massimi livelli ed un comfort tali da rendere il tempo trascorso a bordo piacevole, confortevole e sicuro. Le dimensioni generali della vettura garantiscono alla nuova Subaru Impreza e-BOXER MY20 sia la maneggevolezza necessaria a districarsi nel traffico cittadino che il comfort indispensabile nei lunghi trasferimenti autostradali.

Nuovo chassis

La nuova Subaru Impreza e-BOXER MY20 utilizza la piattaforma SGP (Subaru Global Platform) che ha portato a indiscutibili miglioramenti in termini di rigidità dello chassis (+ 70%) a tutto vantaggio delle qualità dinamiche della vettura.

5 Stelle EuroNCAP

La sua struttura ad anelli, ha incrementato ulteriormente la sicurezza passiva in caso di collisioni frontali, laterali e posteriori potendo scaricare sull’intera struttura le forze che si generano in caso di urto. Le performance in termini di sicurezza, garantite dallo chassis SGP, sono in linea con i requisiti indispensabili per affrontare al meglio i test EuroNCAP. Gli elementi valutati nel corso dei test sono, tra gli altri:

Protezione dei passeggeri adulti.
Protezione dei bambini.
Protezione di pedoni e ciclisti.
Performance del sistema di sicurezza generale.

Sicurezza attiva e preventiva

La sicurezza è da sempre in primo piano nella progettazione delle vetture Subaru avvalendosi da tempo di materiali e tecnologie d’avanguardia. Con l’utilizzo dei più moderni e sofisticati sistemi di assistenza alla guida, è stato possibile, alla nuova Subaru Impreza e-BOXER MY20 soddisfare standard di sicurezza ancora più elevati.

Sistema EyeSight

Il sistema EyeSight, qui in versione v3, di serie su tutti gli allestimenti, ne è un esempio. Dà a chi sta alla guida la possibilità di concentrare la sua attenzione alla strada, godendo appieno delle qualità dinamiche della sua nuova Subaru, rendendo il viaggio sicuro, confortevole e divertente.

Motore Subaru e-BOXER

La nuova Subaru Impreza e-BOXER utilizza il motore Boxer a benzina da 2,0litri FB20, profondamente modificato per essere impiegato esclusivamente sui modelli ibridi. Ottimizzato nei suoi principali componenti al fine di ridurre gli attriti interni, a beneficio di un funzionamento più fluido, “rotondo” e con emissioni e consumi ridotti.

Cilindrata: 1.995 cc
Alimentazione: Benzina, iniezione diretta, DOHC
Schema: 4 cilindri orizzontali contrapposti (Boxer), 4 valvole per cilindro
Potenza (motore termico): 110 kW (150 CV) a 5.600/6.000 giri/min
Coppia (motore termico): 194 Nm a 4.000 giri/mi
Potenza (motore elettrico): 12,3 kW (16,7 CV)
Coppia (motore elettrico): 66Nm
Omologazione: Euro6d-TEMP
Sistema Start&Stop (disinseribile)

ISG (Integrate Starter Generator)

Importante modifica per questa versione ibrida è la sostituzione dell’alternatore e del motorino d’avviamento con un unico potente componente, che combina le due funzioni di ricarica delle batterie e di avviamento del motore. Questa unità provvede sia all’avviamento del motore termico in regime di Start&Stop, che ad avviarlo nel passaggio tra la marcia in EV driving (puramente elettrica) a quella in Motor Assist driving (utilizzo combinato dei due motori). La continua successione di queste fasi ha determinato la necessità di utilizzare una unità con due caratteristiche fondamentali: la potenza e l’affidabilità.

Motore elettrico e-BOXER

L’unità elettrica è costituita da un motore trifase, sincrono, a magneti permanenti, che eroga una potenza di 12,3 kW (16,7 CV) ed una coppia di 66 Nm. È installato longitudinalmente all’interno della scatola del cambio Lineartronic con configurazione ad hoc per il powertrain ibrido. Il particolare posizionamento del motore elettrico a valle di quello termico fa sì che esso agisca direttamente sulla catena cinematica che porta il moto alle ruote. Che provenga dal motore termico, da quello elettrico o da tutti e due in modo combinato, la coppia motrice viene gestita comunque dal sistema Subaru Symmetrical AWD.

Batterie ad alta tensione agli ioni di litio

Le batterie ad alta tensione sono del tipo agli ioni di litio con una potenza massima di 13,5 kW. Il complesso batterie/inverter/convertitore DC/DC è alloggiato in un apposito contenitore posto al di sotto del vano bagagli, sopra l’assale posteriore in posizione trasversale. In questo modo non sottrae spazio al vano di carico e mantiene invariate le doti di handling della vettura.

Modulo HPCM

Un modulo di controllo appositamente dedicato (HPCM = Hybrid Powertrain Control Module) monitora costantemente la temperatura del vano batterie. Sulla base di quanto rilevato e di altri parametri quali ad esempio la velocità della vettura, il “Drive Motor Control Module”, aziona un piccolo ventilatore, appositamente dimensionato che stabilizza la temperatura all’interno del contenitore delle batterie. Ciò migliora la prestazione del sistema ibrido e contribuisce a prolungarne la durata. L’aria necessaria al raffreddamento viene prelevata a lato del vano passeggeri posteriori. L’insieme di questi elementi è realizzato costruttivamente in modo da non sottrarre spazio utile al bagagliaio. È stato realizzato uno specifico cablaggio elettrico che collega gli elementi contenuti nel vano batterie col motore elettrico. I tecnici della Subaru hanno dovuto tener conto delle differenti normative presenti nei paesi ove viene commercializzata la vettura sia in merito all’alto voltaggio in esso presente che delle severe condizioni di funzionamento.

Gestione elettronica automatica

Nell’uso quotidiano della vettura il sistema ibrido è sempre in funzione, senza che il pilota debba preoccuparsi di intervenire con regolazioni o altri accorgimenti. È il suo stile di guida, ovvero le prestazioni che richiede alla vettura tramite l’azione sul pedale dell’acceleratore che differenzia le diverse tipologie di utilizzo delle componenti termica ed elettrica. Nel display multifunzione viene visualizzato con quale soluzione di trazione il sistema sta operando con immagini chiare ed intuitive evidenziando anche la fase di ricarica.

Tre tipologie di utilizzo

EV driving: È in funzione il solo motore elettrico, la vettura viaggia silenziosamente, in assenza di vibrazioni a zero emissioni, sfruttando l’energia immagazzinata nelle batterie. Le prestazioni (accelerazione e velocità) richieste sono normalmente basse, con ripetuti Start&Stop, situazione frequente nella marcia in città con continui arresti e ripartenze.

Motor Assist driving: Se il pilota preme più decisamente sul pedale dell’acceleratore, il sistema avvia il motore termico e ne combina la potenza con quella fornita dal motore elettrico. L’accelerazione è più brillante, ma resta fluida ed efficiente in termini di consumi.

Engine driving: Alle più alte velocità è in funzione il solo motore termico che provvede, a seconda del carico, anche alla ricarica delle batterie.

Riduzione dei consumi prestazioni brillanti e rispetto dell’ambiente

L’utilizzo combinato dei due motori, quello termico e quello elettrico, garantisce alla vettura accelerazioni più brillanti e capacità di spunto particolarmente interessanti, utili ad esempio quando si deve sorpassare un’altra auto o in presenza di salite con pendenze elevate. Il risultato complessivo è che la nuova Subaru Impreza e-BOXER si dimostra più efficiente in termini di consumi e dal punto di vista delle emissioni, in quanto la potenza extra viene fornita da un motore elettrico che ovviamente non consuma benzina.

 

GUARDA LA GALLERIA

Guarda anche

NUOVA CHEVROLET CORVETTE STINGRAY

IN EUROPA ARRIVERANNO LE VERSIONI COUPE’ E CABRIO PIU’ POTENTI E ACCESSORIATE IN ITALIA SARANNO …