Home / News / IGNIS, la CITY-SUV ibrida

IGNIS, la CITY-SUV ibrida

Decisamente anticonformista, la compatta city-car nipponica, in soli 3,70 metri offre soluzioni tecnologiche di vetture di classe superiore. Non manca assolutamente nulla, è una vettura innovativa, capace di percorrere tanta strada nella massima sicurezza e confort, dispone anche della trazione integrale 4WD ALL GRIP.

Una vettura a misura d’uomo, ideale nel traffico cittadino, ma non solo, capace di buttarsi nel bosco e andare per funghi! Abbiamo avuto modo di testarla in città, su strade urbane ed extra urbane, passeggiando per la città dei fiori, diventata per l’occasione la città della musica, Sanremo. La città che lega il Marchio al Festival della canzone italiana per il quinto anno consecutivo.

Il design è accattivante e fuori dagli schemi, linee con tagli nuovi e forme inedite, il frontale integra fanali ampi, con tecnologia “Full LED” in grado di offrire una illuminazione omogenea e profonda, di giorno sono caratterizzati da luci DRL a led con una forma di C rovesciata.

E’ disponibile in tre allestimenti – iCOOL, iTOP, iADVENTURE – fra undici colori, con possibilità di ulteriori personalizzazioni bicolore con tetto nero.

E’ piacevole e semplice da guidare, grazie anche ad una posizione di guida alta che migliora la visibilità e ci da quel senso di sicurezza in più; la versione da noi provata dispone della motorizzazione ibrida “SHVS” – acronimo di Smart Hybrid Vehicle by Suzuki – che supporta il propulsore termico attraverso un motore elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio. Una batteria molto compatta in grado di non appesantire – come certe utilitarie… – la massa che ci portiamo a spasso (910 Kg per la 2wd e 960 per la 4wd). Il motore termico è il 1.2 – 4 cilindri – in grado di sviluppare 90 cv a 6.000 giri/min con una coppia massima di 120 Nm a 4.400 giri. E’ brillante, e quando chiediamo la massima potenza entra in gioco anche il motorino elettrico, il guidatore può visualizzare ciò che succede all’interno di un display multifunzione posto nel quadro. Il sistema dispone anche del recupero energetico in rilascio e in frenata. La trasmissione si può avere con il cambio manuale a 5 marce, oppure con la trasmissione elettro attuata AGS (Auto Gear Shift) a 5 marce (effettua automaticamente le operazioni di disinnesto della frizione e di cambiata).

Il sistema di trazione integrale a giunto viscoso ALL GRIP AUTO distribuisce automaticamente la coppia alle ruote posteriori in caso di necessità e perdita di aderenza.

La nuova piattaforma della IGNIS (3,70 di lunghezza, 1,66 di larghezza, 1,60 di altezza) è la stessa della Baleno, è in grado di offrire la massima comodità per quattro passeggeri, dispone di un bagagliaio con una capienza di 260 litri, spazio che può aumentare spostando i due sedili indipendenti e/o schienali fino ad un massimo di 514.

La sicurezza attiva e passiva è ai massimi livelli: dispone di serie del sistema “attentofrena”, due telecamere rilevano i veicoli ed eventuali ostacoli che precedono e se necessario il dispositivo entra in azione con una frenata automatica; “guidadritto”, in caso di superamento della linea di corsia senza freccia, con una vibrazione sul volante ti avverte di mantenere l’attenzione alla guida; “restasveglio”, se valuta comportamenti di distrazione alla guida emette un segnale sonoro e luminoso per far tornare l’attenzione; per ultimo, ma comunque non di poca importanza, “accompagnami”, alla chiusura o apertura della portiere un fascio luminoso illumina il percorso dalla vettura.

Anche la connettività è ai massimi livelli. Il sistema di infotainment, con schermo centrale touch screen da 7’ permette di gestire il sofisticato impianto audio, in grado di connettersi con sistemi IOS “Apple Car Play” e Android “Android Auto”, di ascoltare la musica in Bluetooth streaming, o tramite USB e AUX. Sempre dallo schermo si gestiscono le funzioni della vettura, si visualizza l’immagine della telecamera di retromarcia e il navigatore con cartografia Europea.

A Sanremo, non è mancata l’occasione di provare l’impianto audio, ascoltando dei brani musicali che hanno emozionato nel passato, ma che sono ancora oggi tra i più ascoltati.

GIANNA – Rino Gaetano

Il climatizzatore è automatico mono-zona, con i comandi posti subito sotto lo schermo, ed integra nel medesimo spazio i controlli per la gestione del 4×4. Promossa a pieni voti, sono tanti i vantaggi che offre, oltre la possibilità di usufruire dei benefici fiscali che molte Regioni e Comuni italiani offrono alle vetture ibride.

José Citro

Guarda la galleria fotografica

Guarda anche

Grande successo per l’asta Suzuki HYBRID ART a favore della GAM di Torino

Si è conclusa giovedì 15 novembre l’asta benefica indetta da Suzuki Italia, per aggiudicarsi la …