Home / News / “LOGICA PUNIZIONE PER UN’AMMINISTRAZIONE CITTADINA CHE ODIA L’AUTO”

“LOGICA PUNIZIONE PER UN’AMMINISTRAZIONE CITTADINA CHE ODIA L’AUTO”

La scelta di “PARCO VALENTINO” di abbandonare Torino suona come una punizione rispetto alle politiche contrarie al trasporto privato della Giunta Appendino.  Giustamente una città che si accanisce contro chi usa l’auto per lavoro, persegue i deliri della decrescita felice immaginando piste ciclabili per tutti e fa passare una flotta di bus vetusti per mobilità sostenibile, non ha alcun titolo per ospitare una kermesse internazionale dedicata all’auto. Purtroppo la Sindaca Appendino anche in questo caso, come sulla Tav e sulle Olimpiadi, si conferma ostaggio del partito del No tutto. Non solo non si intravvede nessuna idea strategica su Torino ma questa Giunta sta portando la città in una situazione di non ritorno. L’industria dell’automotive con il suo indotto riveste una fondamentale importanza anche per gli artigiani, e perdere una vetrina di grande rilevanza capace di attirare 700mila visitatori rappresenta un ulteriore grave colpo al mondo produttivo torinese. Rinnovo l’appello già lanciato a proposito del progetto ZTL: “Sindaca, per favore, è tempo di fare retromarcia.”

Dino De Santis – Confartigianato Torino

Guarda anche

L’AUTOMOBILE CHE NON TI ASPETTI: MILITEM HERO ECCO IL MODELLO ENTRY LEVEL DELLA NUOVA GAMMA MILITEM

In occasione del Salone dell’Auto di Torino Parco del Valentino, MILITEM ha svelato in anteprima …