Home / News / La “Mazda Passion” invade Torino e approda al Salone dell’auto Parco Valentino

La “Mazda Passion” invade Torino e approda al Salone dell’auto Parco Valentino

“La passione è un’iniezione chimica di felicità” dicono i Neuroscienziati.

Privato della passione il mondo sarebbe logico, razionale ma completamente freddo.

Le grandi imprese non sarebbero nemmeno pensate, perché se è la sorte – spesso – a realizzarle è la passione – sempre – ad ispirarne la realizzazione.

Mazda ha nel suo codice genetico una grande passione per le automobili e per chi ama guidarle.

La Casa giapponese vive la sua passione per le auto in un equilibrio sostenibile con le risorse del pianeta e con la convinzione di contribuire attraverso la produzione di mezzi ad alta tecnologia a migliorare il mondo.

La passione di tutti i tipi, per la tradizione, per la bellezza ed il design, per la competizione, per l’innovazione, sarà quindi il cuore di tutte le attività che Mazda organizzerà all’interno di una cornice – quella del Salone dell’auto di Torino Parco Valentino – che rappresenta un importante punto di riferimento della passione automobilistica nella città della Mole ed in Italia, ponendosi come alternativa rispetto ai saloni tradizionali:

Nell’area espositiva Mazda del Salone ci sarà la possibilità di ammirare da vicino la mitica Mazda 787b, vincitrice nel lontano 1991, della 24 Ore di Le Mans, unico costruttore Giapponese ad essersi aggiudicato questo premio. Un premio che vale ancora di più se consideriamo che la 787b era dotata del leggendario motore rotativo, una delle idee tecnologiche più geniali e anticonvenzionali che hanno caratterizzato nel tempo la passione di Mazda per le sfide ritenute impossibili. Una ulteriore dimostrazione di come la passione si trasformi in una forza che permette di non essere obiettivi, di credere nei propri sogni e, alle volte, di ottenere risultati sorprendenti, contro ogni pronostico.

Nel corso dei giorni del Salone, a Torino condividerà la loro passione un nutrito gruppo di possessori di Mazda Cx-3, appartenenti ad un Club nato spontaneamente che in brevissimo tempo conta già oltre 1.000 iscritti.

Non mancherà a Torino una “due giorni” dedicata a chi sul territorio condivide con entusiasmo la passione di Mazda, i Concessionari, un’importante occasione di confronto e di condivisione, sulla scia di un percorso intrapreso da qualche tempo nella direzione di una crescita della percezione del Marchio.

Immancabile e obbligata la presenza della iconica MX-5, reduce da due recenti, importantissimi riconoscimenti: World Car of the Year 2016 e World Design Award 2016.

Non meno importante il ruolo della nuova Mazda3, una vettura che in brevissimo tempo dal lancio commerciale, ha saputo trasformarsi in una vera e propria cool car.

E infine, al Gran Premio previsto per le vie del Piemonte nella giornata dell’11 Giugno, quasi in chiusura del salone, vedremo sfilare due MX-5 e la straordinaria RX-7.

Mazda dunque punta a restituire la passione al mondo dell’auto con tante iniziative destinate ad emozionare.

Un obiettivo racchiuso tutto nelle parole di Maeda-san, Responsabile Internazionale di Mazda per il Design:

“E’ un peccato che le nuove generazioni stiano perdendo la passione per le automobili a causa della ordinarietà delle auto che vedono guidare dagli adulti. La mia responsabilità è quella di realizzare forme che attraggano le persone, instillando in loro la voglia di guidare. Se avessimo prodotto una vettura a guida autonoma, qualsiasi forma le avessimo dato non vi avrebbe mai fatto venire voglia di guidare. Io invece voglio realizzare una vettura che sia come una compagna, un’ amante, parte di noi. E per fare questo, ho davvero profuso tutta la passione e l’anima nel design di queste auto, proprio per far sì che diventassero come una cosa viva.”

Un sentimento destinato a contagiare il Salone dell’auto di Torino Parco Valentino. E Torino

Guarda anche

EICMA 2019, AL VIA L’EDIZIONE DEL MOTO RIVOLUZIONARIO

Aperto oggi il più importate evento espositivo per l’industria delle due ruote nel segno del …