Home / News / Panzani lascia il segno al Rallye di Monte Carlo

Panzani lascia il segno al Rallye di Monte Carlo

Con la vittoria di classe RC3, al volante di una Clio RC3 ufficiale, il pilota lucchese – in occasione del rallye monegasco – porta a casa, con il navigatore Federico Grilli, il primato di classe ed un ottimo 21esimo posto assoluto.

L’85esimo Rallye Monte Carlo rimarrà impresso nella memoria di Luca Panzani e Federico Grilli, che lo scorso weekend hanno vestito i colori ufficiali Renault in una delle vetrine rallistiche più importanti dei nostri giorni. I due toscani reduci da una gara perfetta hanno potuto festeggiare il primato di classe RC3 ed il secondo posto della classifica iridata WRC-3.

Lo stesso Panzani è risultato essere il più veloce rispetto agli altri tre piloti ufficiali Renault, che come lui lo scorso anno hanno vinto le serie monomarca dedicate alla Clio R3T (francese, svizzera e spagnolo-portoghese), premiate per l’appunto con la possibilità di gareggiare ufficialmente nella tappa monegasca del mondiale.

“E’stata una gara difficile – ha commentato Panzani io e Federico abbiamo provato ad interpretarla al meglio nonostante fosse la nostra prima volta a Monte Carlo. Lavorare con un team ufficiale come quello Renault ci ha arricchiti sicuramente ed i risultati sono arrivati subito con una bellissima vittoria di classe. Ci tengo a ringraziare Renault per questa grande occasione, arrivata grazie ai suoi trofei ed i numerosi sostenitori che ci hanno supportato sulle strade e da casa”.  

Il duo toscano Panzani-Grilli ha messo alla frusta la vettura francese in ben 15 speciali sulle 17 in programma (due sono state cancellate in corso d’opera), ed hanno conquistato il primo posto di classe nelle battute iniziali della manifestazione riuscendo a gestire il resto della competizione senza prendere rischi inutili. Unica nota negativa del fine settimana è stata la doppia foratura accusata nella prima tappa, che in ogni modo non ha compromesso la posizione dell’equipaggio.

Guarda anche

FERRARI SI DA’ AL SUV

Dove va la Ferrari? Insegue i profitti, è la risposta di qualcuno. Giusto, è l’obiettivo …