Si svegli chi può…

Tutto tace sul fronte del Motor Show di Bologna. Si fa? Non si fa? Pareva che quest’anno rientrasse nel novero delle rassegne automobilistiche ufficiali a livello internazionale. Ne parlerà Federica Sciarelli in “Chi l’ha visto?”.

Ogni favola ha una morale. Il Salone di Torino è finito come sappiamo. Il Motor Show di Bologna che, per dirla tutta, salone vero non è mai stato, zoppica fino al punto da destare dubbi perfino sulla sua sopravvivenza. Sicché l’Italia uno dei maggiori produttori mondiali di macchine sembra destinata a scomparire dall’elenco dei paesi organizzatori di rassegne del settore.

Di chi la colpa ?

Per non parlare dell’incontro UNRAE, che in anni passati si teneva quasi sempre a Milano. Era il tradizionale appuntamento della stampa specializzata con le Case importatrici di autoveicoli. Nel dicembre 2012 venne cancellato in segno di protesta dell’UNRAE nei riguardi del Governo, che dimostrava – ed era vero – scarsa, per non dire nulla attenzione al settore auto, che al fisco italiano versa annualmente un fiume di denaro, sotto forma di imposte, tasse, accise, pedaggi, e altri balzelli di ogni genere. Tuttavia non manco chi fece rilevare che, invece, propri in quel momento l’incontro sarebbe stato opportuno farlo, dati i ben noti problemi di crisi.

Quest’anno non si sa e dicembre, mese in cui si teneva in passato la riunione, è alle porte.

Rispondi